Gamers4um

News: in collaborazione con:

Autore Topic: Futuro digitale, licenze scadute ed altri scenari possibili  (Letto 593 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Bluforce

  • G4 Staff - Maestro del fai-da-te e custode delle GIF animate
  • *****
  • Post: 19175
  • Just one more thing...
    • Mostra profilo
    • T@G EVO
Un thread di lamentele per ciò che sopportiamo, e che sarà all'ordine del giorno nel prossimo futuro.

L'altro giorno stavo controllando su Steam il prezzo dei giochi Transformers, e... non li ho trovati.
A parte Devastation (Platinum Games) che è già in mio possesso, non mi è più possibile acquistare alcun videogioco legato al brand Transformers.
Perché?

Perché Hasbro e Activision hanno concluso l'accordo di licenza, e quindi i VG sono stati fatti sparire dai rivenditori digitali. A volte quando un gioco o una serie sta per essere "delistata" si viene a sapere. Ma della scomparsa dei trasformabili non ne sapevo nulla, e non sono il solo:
https://www.pcgamesn.com/transformers-devastation/activision-transformers-korra-delisted-steam

E non è la prima, né l'ultima volta che ciò accade. Anche per accordi di licenza minimi.
Mafia fu tolto dagli store per colpa di alcune canzoni contenute (in seguito riammesso senza le canzoni incriminate).
I giochi di auto spariscono nel nulla a causa di licenze automobilistiche scadute (recentemente alcuni DIRT hanno subito l'onta).

Vi segnalo infine un paio di siti dedicati al delisting.
Uno traccia i giochi Steam che vengono accantonati:
https://steam-tracker.com/

L'altro è generico e tratta varie piattaforme. Notevole il "Can I still play..."
https://delistedgames.com/

 :'(

Offline Pila87

  • Cugino di Obi-Wan
  • *****
  • Post: 350
    • Mostra profilo
Re:Futuro digitale, licenze scadute ed altri scenari possibili
« Risposta #1 il: 16 Agosto, 2018, 15:13:50 »
Personalmente credo che la distribuzione digitale sia un grosso aiuto alla sopravvivenza dei giochi non più di primissimo piano. Il semplice fatto che si possano comodamente acquistare fino allo scadere delle licenze la dice lunga, tutta quella roba sarebbe durata due mesi se fossimo ancora costretti a fare le battute di caccia nei negozi. Il problema dello scadere delle licenze non avremmo fatto in tempo a conoscerlo. :asd:

E' certamente un dispiacere vedere i giochi che muoiono per questioni del genere, ma non credo che ci sia molto da fare finché l'utenza verrà incoraggiata a considerare il videogioco come una cosa usa & getta, che deve costare dieci euro se ha tre mesi di vita e che va riportato in qualche catena per comprarne uno nuovo, se proprio l'hai voluto per forza scatolato. Resta la foglia di fico della pirateria, in molti si nascondono dietro il dito del preservare i giochi mentre se li scaricano bellamente, gli stessi che si stracciano le vesti se Mario di due anni fa costa quel che costa e magari ricomprano Blade Runner 4K a 30 euro senza battere ciglio perché, hey, quello è un film mica un giochino :asd: con gente così cosa vuoi preservare...


Offline Bluforce

  • G4 Staff - Maestro del fai-da-te e custode delle GIF animate
  • *****
  • Post: 19175
  • Just one more thing...
    • Mostra profilo
    • T@G EVO
Re:Futuro digitale, licenze scadute ed altri scenari possibili
« Risposta #2 il: 16 Agosto, 2018, 18:15:50 »
Non credo che il delisting sia legato all'utilizzo usa e getta dei videogiochi.

EA ha fatto un accordo con Disney pluriennale per Star Wars, e farà tanti giochi legati alla saga. Quando l'accordo finirà che succederà? Delisting.

Una cosa potrebbero farla per mitigare il problema, dare la possibilità di rivendere i nostri (?) giochi digitali.

Offline Pila87

  • Cugino di Obi-Wan
  • *****
  • Post: 350
    • Mostra profilo
Re:Futuro digitale, licenze scadute ed altri scenari possibili
« Risposta #3 il: 17 Agosto, 2018, 08:14:08 »
Non credo che il delisting sia legato all'utilizzo usa e getta dei videogiochi.

Non è uno stretto rapporto di causa effetto, sicuramente. Credo però che questa diffusa mentalità permetta a "loro" di vivere il problema con serenità e di rimuovere dai cataloghi senza farsi grossi scrupoli. Daranno per scontato che la cosa non interessi praticamente a nessuno, e probabilmente interessa effettivamente a pochi.

Offline Ifride

  • Cugino di Obi-Wan
  • *****
  • Post: 2815
    • Mostra profilo
    • La mia pagina di foto
Re:Futuro digitale, licenze scadute ed altri scenari possibili
« Risposta #4 il: 17 Agosto, 2018, 10:16:00 »
Un esempio di questa situazione che ho toccato con mano mesi fa, ma che fortunatamente si risolve facilmente grazie a siti che ne contengono le copie, è Outrun coast to coast, che relativamente alla licenza Ferrari scaduta non può essere più presente negli store.

Offline Bluforce

  • G4 Staff - Maestro del fai-da-te e custode delle GIF animate
  • *****
  • Post: 19175
  • Just one more thing...
    • Mostra profilo
    • T@G EVO
Re:Futuro digitale, licenze scadute ed altri scenari possibili
« Risposta #5 il: 19 Agosto, 2018, 21:37:18 »
Il prossimo gioco famoso a sparire dal digitale sarà Forza Horizon 2 il 30 settembre.

Offline Bluforce

  • G4 Staff - Maestro del fai-da-te e custode delle GIF animate
  • *****
  • Post: 19175
  • Just one more thing...
    • Mostra profilo
    • T@G EVO
Re:Futuro digitale, licenze scadute ed altri scenari possibili
« Risposta #6 il: 24 Agosto, 2018, 19:05:15 »
The Last Remnant verrà tolto dagli store PC il prossimo 4 settembre (alle 17:00, per la precisione).

E stavolta la decisione non sembra legata allo scadere di alcuna licenza.

Offline Turrican3

  • Forum Admin
  • *****
  • Post: 49419
  • playing = believing
    • Mostra profilo
    • Gamers4um
Re:Futuro digitale, licenze scadute ed altri scenari possibili
« Risposta #7 il: 27 Agosto, 2018, 15:33:26 »
Temo che sì, il problema sia bello che concreto e destinato ad impattare sempre maggiormente se, come credo, il futuro sarà "a trazione digitale" in tutto o in prevalenza.

Credo però pure io come Pila che una componente di ecchissenefrega da parte del grande pubblico di fronte a fenomeni del genere sia legata alla estrema volatilità del videogioco, che dopo 6 mesi viene irrimediabilmente percepito come vecchio (e non più meritevole del prezzo pieno - ci sarebbe TANTO da dire a tal proposito). Figuriamoci dopo 3-4 anni o più.

Diciamo che a parte aprire (o chiudere) il portafogli temo non ci sia molto altro che possiamo fare. :bua:

Dal canto mio posso solo auspicare che 1. quantomeno in futuro si degnino di fornire sempre un congruo preavviso in caso di rimozione dai negozi digitali e che 2. in ogni caso venga sempre assicurata la possibilità di scaricare un titolo rimosso ma precedentemente acquistato.

Certo, il caso n.2 diventa un attimino problematico nel caso in cui il fornitore di servizi vada a gambe all'aria ma si spera sia alquanto improbabile...

Offline Turrican3

  • Forum Admin
  • *****
  • Post: 49419
  • playing = believing
    • Mostra profilo
    • Gamers4um
Re:Futuro digitale, licenze scadute ed altri scenari possibili
« Risposta #8 il: 28 Novembre, 2018, 17:12:17 »
Eh :(
Questo è il motivo per cui le opere digitali devono essere preservate in più modi contemporaneamente.

(dalla discussione retrogaming, dove lo spunto è nato per un tweet su un disco distrutto - cosiddetto "disc rot")

Paradossalmente (?) è uno dei motivi per cui potrei auspicare un futuro 100% digitale. :bua:

Il rischio di perdita dati non è mai eliminabile del tutto ma così facendo si ridurrebbe in maniera mooolto significativa.

Devo anche dire che (SGRAT preventivo di proporzioni bibliche) ad oggi non ho mai avuto problemi del genere, solo UN cd audio qualche anno fa che peraltro probabilmente era difettoso di fabbrica - di fatto non mi funzionò mai - ed un minuscolo problema di masterizzazione con la raccolta di zio Chris qualche anno fa. Siamo dalle parti dello 0.0001% credo, mi può anche andar bene. :D
« Ultima modifica: 28 Novembre, 2018, 17:45:50 da Turrican3 »

Offline Rot!

  • Cugino di Obi-Wan
  • *****
  • Post: 3968
  • Everybody relax, I'm here
    • Mostra profilo
Re:Futuro digitale, licenze scadute ed altri scenari possibili
« Risposta #9 il: 28 Novembre, 2018, 17:28:05 »
Il problema mi pare di capire e' che comunque non si sarebbe proprietari della versione digitale. Insomma se gli dice male possono rimuovere un gioco.
Ma magari non ci ho capito un'acca, non ho praticamente mai acquistato un gioco digitale   :bua:

Saluti

Offline Turrican3

  • Forum Admin
  • *****
  • Post: 49419
  • playing = believing
    • Mostra profilo
    • Gamers4um
Re:Futuro digitale, licenze scadute ed altri scenari possibili
« Risposta #10 il: 28 Novembre, 2018, 17:34:15 »
Per quel (poco) che ne so ad oggi è quasi sempre stato garantita la possibilità di scaricare quanto già acquistato.

Se la cosa non vi risulta ditelo eh, potrebbe tranquillamente essermi sfuggito! :sweat:

Detto questo, o meglio dandolo per scontato, ovviamente la rimozione può essere un bel problema per chi invece deve ancora acquistare... specie se magari la suddetta rimozione non viene granchè pubblicizzata o, peggio, viene imposta per qualsivoglia motivo (basti pensare alle beghe legali) e quindi c'è preavviso scarso o nullo.

Per tacere della disponibilità nel medio/lungo periodo... insomma è un bel ginepraio.

Offline Bluforce

  • G4 Staff - Maestro del fai-da-te e custode delle GIF animate
  • *****
  • Post: 19175
  • Just one more thing...
    • Mostra profilo
    • T@G EVO
Re:Futuro digitale, licenze scadute ed altri scenari possibili
« Risposta #11 il: 28 Novembre, 2018, 17:37:29 »
Mi viene in mente P.T., che ad un certo punto non fu più scaricabile neanche da chi lo aveva preso.
Ma P.T. era gratuito, quindi non vale :hihi:

La questione delle licenze è invece delicatissima :(

Offline Rot!

  • Cugino di Obi-Wan
  • *****
  • Post: 3968
  • Everybody relax, I'm here
    • Mostra profilo
Re:Futuro digitale, licenze scadute ed altri scenari possibili
« Risposta #12 il: 28 Novembre, 2018, 17:51:32 »
Mi riferisco per analogia a come funzionano gli e-book, famoso il caso di qualche anno fa in cui Amazon ha rimosso 1984 e La fattoria delgi animali dal suo catalogo e dai Kindle.
Chi acquista copie digitali ha diritto di fruirne solo alle condizioni decise dal proprietario dei diritti (l'editore) e quindi potrebbe (condizionale obbligatorio) non esserci la garanzia di rimanere in possesso di cio' che si acquista in formato digitale.
Al contrario con una copia fisica ci faccio quello che volgio: la presto, la regalo, la rivendo, la butto nella spazzatura, sono facci miei



Saluti


Offline Turrican3

  • Forum Admin
  • *****
  • Post: 49419
  • playing = believing
    • Mostra profilo
    • Gamers4um
Re:Futuro digitale, licenze scadute ed altri scenari possibili
« Risposta #13 il: 28 Novembre, 2018, 18:04:00 »
Ah ecco vedi, non sapevo di questa cosa. Chiaramente è un rischio anche quello, certo.

Sulla carta però potrebbe sbarcare una qualche forma di controllo obbligatorio anche sui prodotti fisici, che è quanto voleva fare MS con XB1 inizialmente.

A quel punto il supporto fisico diventa del tutto analogo al digitale, mero stoccaggio per la versione iniziale del gioco (che magari al lancio ha una patch da 50GB e buonanotte :bua:)

Non so; secondo me la strada è in salita.

Offline Bluforce

  • G4 Staff - Maestro del fai-da-te e custode delle GIF animate
  • *****
  • Post: 19175
  • Just one more thing...
    • Mostra profilo
    • T@G EVO
Re:Futuro digitale, licenze scadute ed altri scenari possibili
« Risposta #14 il: 1 Dicembre, 2018, 21:21:43 »
C'è anche da dire che piattaforme come GOG o anche in parte Humble Bundle, consentono il download del videogioco acquistato.
Conservandolo con cura, resta nostro per sempre.

 

BloQcs design by Bloc
SMF 2.0.15 | SMF © 2011, Simple Machines
Simple Audio Video Embedder