Gamers4um

News: in collaborazione con:

Autore Topic: "Io ci capisco = mi fa schifo tutto" ovvero: del radical chic videoludico  (Letto 686 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Rh_negativo

  • Cugino di Obi-Wan
  • *****
  • Post: 939
    • Mostra profilo
Topic spin off (che vanno tanto di moda) di quello di Turri
http://www.gamers4um.it/public/smf/index.php?topic=7712.0

E proprio riflettendo su quella discussione su come sia facile etichettare un gioco come "capolavoro" solo in base a gusti personali mi sono imbattuto, o più semplicemente ne ho preso coscienza, in un altro fenomeno internettaro dei giorni nostri.
Internet crea mostri, lo si sa. Ma in questa corte dei miracoli che regala celebrità a chiunque la rete sembra operare in modo misterioso per mantenere inalterati gli equilibri. Per ogni fenomeno che crea sembra ne spunti un altro uguale e contrario :o
Ed ecco che se da una parte abbiamo la critica che regala 9,8 applausi standig ovation a qualsiasi cosa non sia stata programmata in basic da un pastore tedesco dall'altra abbiamo i radical chic del videogioco: blogger, utenti di forum, youtubari... ma anche recensori ed editorialisti che sembrano poter assumere autorevolezza solo denigrando.
Trattasi solitamente di persone con una certa storia videoludica alle spalle, e non mancano mai di farlo notare (altro fenomeno interessante in effetti... io nel mondo reale non dico di vergognarmi di essere un videogiocatore ma certo non vado in giro a vantarmi a *** anni suonati di essere un fine conoscitore di giochi elettronici :\) e spesso una più che discreta proprietà di linguaggio (tranne che gli youtubari :| lì si assistono a delle scene davvero raccapriccianti spesso  :'().
Il meglio di loro lo danno in occasione di premiazioni o bilanci di determinati periodi (anno, generazione di console...) in cui metodicamente cercano di sminuire non solo qualsiasi gioco abbia riscontrato i favori della critica (ovviamente incompetente... che come giudizio ci potrebbe pure stare se non gli si volesse dare contro per partito preso) e del pubblico (massa che viene guardata dall'alto in basso con un certo disgusto e spesso derisa ed inquadrata in sottocategorie ancora più nauseanti)... ma proprio QUALSIASI gioco.
Al punto che ti viene da chiederti: ma se parli/scrivi di viedogiochi per passione e ti fanno tutti schifo... non è che hai sbagliato settore a cui dedicarti?
Al massimo possono "trovare interessanti alcuni spunti" di un giochino indie in bianco e nero con fasi testuali programmato in ceceno ma scordatevi i toni entusiastici sia chiaro.
O andare in brodo di giuggiole se si parla di retrogame spinto esaltando, lì sì, delle cose commercialissime e/o decisamente mediocri.
Avete presente i critici cinematografici che bollano l'ultimo film di Ken Loach come troppo commerciale e poi sdoganano i cinepanettoni degli anni 80 in quanto espressione della cultura popolare? ecco loro.

Francamente sto rivalutando quelli che ancora, grazie a dio, riescono ad esaltarsi per qualcosa, a lasciarsi coinvolgere a vivere i proprio hobby con passione.
E se gli scappa un "capolavoro!" troppo facilmente che gli venga perdonato  ;)
« Ultima modifica: 4 Marzo, 2012, 22:21:06 da Rh_negativo »

Offline Blasor

  • Cugino di Obi-Wan
  • *****
  • Post: 4595
  • H!
    • Mostra profilo
Ma sta' fauna c'è anche in CW? E' una categoria splendida comunque, terroristi e terrorizzati del nuovo che avanza che tentano l'approccio analitico fino allo sfinimento finché non gli sfugge di mano. Solitamente gente che non gioca più tanto o affatto. Oddio, pure io non è che vada pazzo per questa gen, ma da qui a bollare tutto come mediocre ce ne corre.
Non che manchino certi elementi in un po' tutti i campi, dal cinema alla musica, per gli animanga e così via...

Offline Rh_negativo

  • Cugino di Obi-Wan
  • *****
  • Post: 939
    • Mostra profilo
Ma sta' fauna c'è anche in CW? E' una categoria splendida comunque, terroristi e terrorizzati del nuovo che avanza che tentano l'approccio analitico fino allo sfinimento finché non gli sfugge di mano. Solitamente gente che non gioca più tanto o affatto. Oddio, pure io non è che vada pazzo per questa gen, ma da qui a bollare tutto come mediocre ce ne corre.
Non che manchino certi elementi in un po' tutti i campi, dal cinema alla musica, per gli animanga e così via...

Diciamo che c'era :D

(riflessione nata proprio dopo essermi imbattuto in alcuni fuoriusciti in altri lidi...)

Online Turrican3

  • Forum Admin
  • *****
  • Post: 49543
  • playing = believing
    • Mostra profilo
    • Gamers4um
Topic spin off (che vanno tanto di moda) di quello di Turri

:D

Eh... moltissimi spunti su cui discutere. :beer:

Devo dire per prima cosa che per certi versi un po' mi riconosco nell'identikit... solo che nel mio caso non si tratta di snobismo e men che meno di voglia di notorietà, ma di vecchiaia videoludica.

Insomma a volte mi domando se non stia scemando in me la passione, alla luce del fatto che i giochi che mi lasciano davvero a bocca aperta si contano sulle dita di una o al massimo 1.5 mani ( :notooth: ) in ciascuna generazione.

Però riflettendoci, ed escludendo il peso languido dei ricordi che sicuramente falsano parecchie cose, non credo che il mio amore per questo hobby sia cambiato poi così tanto.

Bene o male continuo a giocare relativamente tanto; e il vero guaio probabilmente risiede proprio qua, nel fatto che mooooolte cose mi sanno di già visto.
Mettici poi che il mio modo di vedere il videogioco (e credo di averne tutto il diritto) poggia su determinati punti fermi, e la frittata è fatta. Probabilmente la fase "sperimentale" che sto attraversando da oltre un anno, consistente nel giocare svariate cose assai diverse da quello cui ero diciamo così abituato, è dovuta proprio alla mia voglia di "nuovo", sebbene in linea di massima NON ritenga di aver stravolto i miei gusti. Tutt'altro!

Però lo hater a prescindere... no, questo (fortunatamente?) al di fuori della già citata goliardìa-da-CW credo di non averlo mai fatto, in coscienza. Sono sì, sicuramente molto severo in talune occasioni, però a mio parere proprio nei soggetti che hanno un bel po' di esperienza videoludica alle spalle non si può prescindere dall'influenza della stessa.

Insomma ciascuno di noi, ludicamente, penso sia anche espressione di un percorso che non puoi far finta che non sia esistito; ecco perchè parlavo di "entro certi limiti" quando si discuteva del non negarsi nulla a priori: diciamo che se per tutta la vita ti sei annoiato a morte con determinate meccaniche, e ti sei divertito un mondo con altre, sarà difficile che le due preferenze si possano invertire radicalmente. Analogamente, se ti sei fatto le ossa per anni e anni su un Amiga a caso, dove i 50/60fps erano quasi sempre la norma, è difficile non apprezzare la medesima fluidità in seguito (qualsiasi riferimento autobiografico è, ovviamente, voluto al 100% :D)
« Ultima modifica: 5 Marzo, 2012, 12:48:32 da Turrican3 »

Offline Rh_negativo

  • Cugino di Obi-Wan
  • *****
  • Post: 939
    • Mostra profilo
Per carità nel ruolo del vecchio brontolOne nostalgico sono il primo a ritrovarmi :D
Ed è indubbio che dopo aver giocato tanto e tante cose tutto sembri un pó già visto e tutto si guarda anche con occhi più smaliziati (alla texture fuori posto ci si faceva meno caso quando non si sapeva neanche cosa fosse una texture :look:).

Però se io dedico ancora tanto tempo e soldi ai vg è perché ancora mi DIVERTO!
E non mi vergogno a parlare bene di giochi "minori" come un Driver o un the darkness 2.
Ne mi sento in obbligo di parlate male del block buster sonaro solo perché è il block buster sonaro, non mi sento più fico a denigrare quelli che giocano a battlefield e non mi piace giudicare un titolo dalla utenza o viceversa.
Ci sono "titoloni" che non mi sono piaciuti eh, ma almeno so dire perché :D
« Ultima modifica: 5 Marzo, 2012, 13:36:03 da Rh_negativo »

Online Turrican3

  • Forum Admin
  • *****
  • Post: 49543
  • playing = believing
    • Mostra profilo
    • Gamers4um
Però se io dedico ancora tanto tempo [...] ma almeno si dire perché :D

Condivido dalla prima all'ultima parola del pezzo testè quotato. :sisi:

 

BloQcs design by Bloc
SMF 2.0.15 | SMF © 2011, Simple Machines
Simple Audio Video Embedder