Gamers4um

News: 8 Luglio 2005: Gamers4um è finalmente un "vero" forum... da parte mia
un caloroso benvenuto a tutti i vecchi e nuovi iscritti!!
Turrican3

Visualizza post

* Post | Topics | Attachments

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.

Post - Ifride

Pagine: [1] 2 3 ... 247
1
Off Topic / Re:[A+C] Paranoia Agent
« il: 16 Gennaio, 2022, 19:07:48 »
Bel canale, interessante soprattutto l'accoppiata di Tezuka che non avevo mai visto.

Grazie! :inlove:

2
Off Topic / Re:[A+C] Paranoia Agent
« il: 16 Gennaio, 2022, 12:31:55 »
No, non la conoscevo e non ce l'ho. Paradossalmente per il mio film preferito di Kon ho solo il dvd misero. :(

Ti posto già che ci sono il mio video sfogliamento (ho un canale amatorialissimo in cui sfoglio artbook) del libro dedicato a Kon.


3
Off Topic / Re:[A+C] Paranoia Agent
« il: 15 Gennaio, 2022, 16:09:38 »
Per me la sigla di paranoia agent - come faccio intuire dal saggio - è un delle mie preferite di sempre insieme a quella di cowboy bebop ed evangelion.

Ps: ho entrambe le limited che citi di tokyo e paprika, forse le più belle in ambito home video che abbia.

4
Off Topic / Re:[A+C] Paranoia Agent
« il: 15 Gennaio, 2022, 10:57:16 »
Ah ma sei tu? Mi piacque molto quell'articolo.

Sì sono io, ti ringrazio per l'apprezzamento.   :-)

Il mio sogno sarebbe un cofanetto dei film, ma in Italia credo me lo posso scordare, incrocio le dita da anni per qualche paese anglofono ci si butti, se non accade prima in Jap con doppia liongua dei sottotitoli.
Altro sogno sarebbe vedere Dreaming Machine ma Maruyama m'ha dato il colpo di grazia tre anni fa. Il documentario francese uscito mesi fa sembra ne abbia delle scene all'interno, sto aspettando pure quello.

Da poco hanno ripubblicato in blu ray Tokyo Godgfathers e Paprika (il primo è stato messo pure su netflix e prime), ma purtroppo Perfect Blue e soprattutto Millenium Actress no per via dei diritti diversi (il primo dovrebbe essere di Yamato, il secondo era stato distribuito da Sony ma ora non so)...

E comunque Millennium Actress è uno dei più bei film della storia del cinema.

Pure per per  :'( :'( e niente è scattato l'amore con Blasor   :inlove: :inlove: :D







5
Off Topic / Re:[A+C] Paranoia Agent
« il: 14 Gennaio, 2022, 22:52:42 »
Grande Blasor, uno dei miei anime e opere in generale preferite di sempre!
A proposito posto un mini saggio che ho scritto per "Lo spazio bianco" proprio per la riedizione in blu ray ma anche su tutta l'opera del compianto Kon, regista geniale che purtroppo ci ha lasciato troppo presto:

https://www.lospaziobianco.it/satoshi-kon-arte-e-poetica-nellanimazione/

6
VideoGIOCHI e dintorni / Re:Segnalazione offerte videogiochi [2022]
« il: 12 Gennaio, 2022, 21:12:32 »
Sono edizioni che esistono solo in quella forma e vendute solo da quello shop, come limited run, pixel'love, etc...

7
VideoGIOCHI e dintorni / Re:Il mio vecchio amico Duke
« il: 12 Gennaio, 2022, 09:37:12 »
Ah vedi, non sapevo che avessero fatto un'edizione celebrativa. Io non ho mai avuto modo di provarlo, a occhio mi sembra grandicello, ma magari nelle mani si "distribuisce" bene.

8
VideoGIOCHI e dintorni / Re:[MULTI] Psychonauts 2
« il: 11 Gennaio, 2022, 12:30:27 »
Se uscirà puoi stare più che tranquillo la nostra piccola vedetta lombarda (!!!) di nome Ifride ne scriverà tempestivamente. :D :gogogo:

Pussa via "lombarda" ahahaha

9
VideoGIOCHI e dintorni / Re:[MULTI] Psychonauts 2
« il: 11 Gennaio, 2022, 09:22:15 »
Al momento hanno annunciato solo edizioni per i backer in uscita verso estate...io spero che dopo escano anche quelle da limited run et similia.

10
Compro e Vendo / [Cerco][Wii] Fragile Dreams
« il: 9 Gennaio, 2022, 18:40:45 »
Cerco il gioco Namco Bandai in versione italiana, completo di tutto e in ottime condizioni, grazie. :-)

11
VideoGIOCHI e dintorni / Re:Topic unico retrogaming
« il: 7 Gennaio, 2022, 19:35:19 »
Hai visto che la religione serve?  :asd:

12
VideoGIOCHI e dintorni / Re:[PC] System Shock remake
« il: 1 Gennaio, 2022, 20:01:42 »
Un mini documentario/intervista di noclic (sì ultimamente ne sto guardando un pò :D) sulla "mission" di Nightdive e lo sviluppo e i problemi (pare risolti) su System Shock remake.


13
Bellissimo e ricco documentario di Noclip sulla saga


14
VideoGIOCHI e dintorni / Re:[MULTI] Psychonauts 2
« il: 31 Dicembre, 2021, 14:26:21 »
I due autori dei miei due goty (sì ho messo psyco2 per questioni di cuore ma it takes two è lì insieme - tra l'altro "strano" che si parlino proprio loro due vero?) parlano della sensatezza di fare un sequel rispetto a creare ip originali e di tanti altri argomenti che riguardano lo sviluppo di un'opera.



Il sempre immenso Domenico "Diduz" nel suo ultimo aggiornamento sintetizza e traduce i punti salienti che qui riporto:

Il canale YouTube MinnMax ha pensato bene di mettere a confronto Tim Schafer con Josef Fares, quest'ultimo reduce dal successo esplosivo appunto di It Takes Two della sua Hazelight. Ne è nata una conversazione piuttosto interessante, dove i due hanno finito per intervistarsi a vicenda. Il punto di vista di Fares è particolarmente significativo, non solo perché punta al multiplayer soprattutto locale, ma anche perché arriva dal cinema (chissà se vi siete imbattuti in Jalla! Jalla! e Kops).

Evidenzio i passaggi che mi hanno colpito di più.
It Takes Two è stato realizzato in tre anni, Psychonauts 2 in cinque. Fares ritiene che tre anni sia un limite massimo da non superare. Schafer in realtà dice che lo sviluppo di P2 è durato all'osso tre anni, ma come accadde per il capitolo precedente, i primi due anni sono serviti solo a "capire" dove e come portare il gioco (e comunque P2 è più lungo di ITT).

Fares teme troppi producer su un progetto, perché per lui si crea una catena di competenze troppo confusa. In generale preferisce pianificare bene prima di partire, in modo tale da non tagliare troppo. Schafer ride perché di producer per P2 ne aveva quattro.

Josef e Tim convergono sul rovescio della medaglia della varietà di gameplay: la cerchi sempre, ma se è facile da immaginare e da realizzare in un prototipo, implementarla richiede rifiniture che pesano sul budget considerevolmente (ma non è un motivo per smettere di proporla, descrivono solo le problematiche pratiche che comporta).

Bella la metafora cinematografica di Fares sul genere platform: è come la commedia, snobbata di fronte a generi pregiudizialmente considerati più di contenuto o più maturi, eppure richiede un sacco di lavoro e di attenzione al dettaglio (non a caso anche chi snobba il genere non può non ammettere che Super Mario sia uno dei migliori esempi dell'arte videoludica).

Gioco in Co-op? La Double Fine per ora non ha affrontato quest'impostazione, Fares ci crede a tal punto che A Way Out e ITT sono stati concepiti appositamente così, senza nemmeno prendere in considerazione l'idea di giocare da soli, con l'altro personaggio che agisce guidato da un'IA. "Non avrebbe senso" - spiega Fares - "Quello che succede tra due persone che giocano al di qua dello schermo mi interessa tanto quanto quello che accade sullo schermo." Non che la cosa sia stata facilissima da far digerire al loro editore Electronic Arts, ma il fatto di averla spuntata e di essere stati premiati rende più credibile Fares quando sostiene di sentirsi più che libero creativamente, nonostante il loro legame con l'EA. ITT peraltro, rivela, ha venduto oltre tre milioni di copie (una cifra che, se non vado errato, nessun titolo Double Fine ha mai toccato in un solo anno).

Quando il discorso cade sulle cutscene (2h 30m per ITT, quasi 6 ore per P2), Fares spiega quanto possa essere arduo adattarle a un gioco in co-op. Entrambi convergono sulla necessità di riuscire a ridurle

Aiuta essere personalità riconoscibili nel mondo dei videogiochi? Josef Fares sa di riuscire bizzarro, ma si ritiene solo la bussola creativa del suo team. Schafer risponde che innanzitutto da più di dieci anni la Double Fine non viene più univocamente associata a lui, da quando decisero di creare giochi più piccoli diretti da altri. In secondo luogo, Tim pensa che essere famosi aiuti senz'altro ad attirare l'attenzione della stampa, ma non necessariamente dei giocatori e dei clienti paganti.

15
Uscito a Settembre, ne ho approfondito lo sviluppo e le meccaniche oggi tramite un bel documentario dei sempre bravi Noclip:



Nasce da una mod di Skyrim uscita nel 2015 che però è stata in massima parte ripensata per l'uscita stand alone, fin dall'ambientazione che da fantasy è diventata la Roma antica (molto affascinante per questo, visto i pochi giochi che sono ambientati in quel periodo).

E' praticamente un'avventura investigativa con viaggi nel tempo dove la parte action è ridotta all'osso.

Qui una recensione entusiasta di everyeye (ma ha avuto votoni ovunque)



Unica pecca per me la mancanza di una traduzione in italiano, speriamo la portino al più presto, che visto anche il contesto dell'opera ci vuole ed è opportuna.  :)

Pagine: [1] 2 3 ... 247
BloQcs design by Bloc
SMF 2.0.18 | SMF © 2020, Simple Machines
Simple Audio Video Embedder