News:

in collaborazione con:

Menu principale

[Horror] L'angolo dei brividi... [9]

Aperto da 3cod3, 30 Ottobre, 2020, 10:05:58

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

Blasor

Citazione di: andreverts il 10 Maggio, 2022, 09:40:22Ieri sera sono riuscito a vedere A Quiet Place - Un posto tranquillo dato che l'hanno rimesso disponibile su Amazon Prime Video, lo attendevo da un po' visto che c'era stato soltanto il secondo negli ultimi mesi.

Premesso che il genere horror secondo me soffre tremendamente di mancanza d'idee, appiattimento generale e omologazione dei contenuti, di conseguenza la sfiducia che nutro nei suoi confronti mi porta spesso a sovrastimare quelle produzioni ancora in grado di sorprendermi o trasmettermi anche un briciolo di ansia. A caldo, mi sento di promuovere e consigliare questo film che è riuscito nell'intento di invogliarmi anche a vedere il seguito.

Il punto di partenza non è chissà quale prodigio, ma è la condizione che caratterizza il mondo e i personaggi a influenzare direttamente le scelte registiche e ne rappresenta la particolarità: non bisogna fare rumore, pertanto (per buona parte del lungometraggio) le interazioni sono mute e i dialoghi con il linguaggio dei segni.

Non è scontato riuscire nell'intento di coinvolgere, creare empatia e, in ultimo, intrattenere senza quest'elemento tanto basilare quanto fondamentale. Naturale è che non sia apprezzabile da tutti, ma sono esperimenti rari a questi livelli e andrebbero premiati. E non è l'unica scelta coraggiosa che si concede Krasinski (tra l'altro, anche attore oltreché direttore).

Mi è piaciuto molto come abbia deciso di raccontare le implicazioni dello status quo attraverso dettagli indiretti che si dipanano gradualmente, scena dopo scena, anche in sottofondo all'azione, pertanto non attraverso situazioni costruite ad hoc. L'uso di espedienti è davvero limitato e nel complesso risulta verosimile (soltanto il parto e la scena del silos sono un po' enfatizzate).
Tralasciare la parte narrativa relativa all'origine del tutto è ormai pratica comune, ma non guasta e, anzi, snellisce il racconto e ne giova la durata che risulta ben calibrata. La nota più dolente secondo me è la realizzazione in computer grafica dei mostri, probabilmente per via di vincoli legati ai fondi disponibili, mi aspetto che nel secondo la situazioni migliori visto il successo ottenuto. Prossimamente lo guarderò :sisi:

Piacque il primo ma non ho ancora provato il secondo per paura me lo rovinasse, c'è chi me ne parla molto bene comunque e chi male.
L'avevo scoperto per la premiata ditta moglie e marito (Blunt-Krasinski) che non abusa delle collaborazioni. Lei mi piace moltissimo.
Avevo letto del secondo doveva uscire anche un videogame.

Giulo75

Citazione di: Blasor il 10 Maggio, 2022, 12:44:23Piacque il primo ma non ho ancora provato il secondo per paura me lo rovinasse, c'è chi me ne parla molto bene comunque e chi male.
L'avevo scoperto per la premiata ditta moglie e marito (Blunt-Krasinski) che non abusa delle collaborazioni. Lei mi piace moltissimo.
Avevo letto del secondo doveva uscire anche un videogame.
A me e' piaciuto anche il secondo anche se troppo di breve durata. Sembra quasi un "primo tempo".

Parsifal

Il secondo è piaciuto anche a me, il primo ha il fattore "novità" (che poi uno o due titoli del genere ne sono usciti mi pare).
Mi aspetto ovviamente il terzo.

andreverts

#63
Il mio timore verso il secondo è una deriva più d'azione visto che hanno capito il punto debole dei mostri.
Ho apprezzato molto il clima teso dovuto all'impotenza che si evince in ogni gesto della quotidianità che potrebbe diventare fatale a causa di un rumore di troppo. Questo e la cura dei piccoli particolari di contorno (mangiare nelle foglie, indicare dove camminare sul parquet per non far scricchiolare le assi, ecc.) sono le carte vincenti; oltre all'assenza di timore nell'osare (anche infrangendo il tabù di far morire un bambino) che mi auguro non venga meno.
Il fatto che il nuovo co-protagonista maschile sia un certo Cillian Murphy poi...

@Parsifal a quali altri film "analoghi" ti riferisci?

Parsifal

#64
Citazione di: andreverts il 10 Maggio, 2022, 23:38:24Il mio timore verso il secondo è una deriva più d'azione visto che hanno capito il punto debole dei mostri.
Ho apprezzato molto il clima teso dovuto all'impotenza che si evince in ogni gesto della quotidianità che potrebbe diventare fatale a causa di un rumore di troppo. Questo e la cura dei piccoli particolari di contorno (mangiare nelle foglie, indicare dove camminare sul parquet per non far scricchiolare le assi, ecc.) sono le carte vincenti; oltre all'assenza di timore nell'osare (anche infrangendo il tabù di far morire un bambino) che mi auguro non venga meno.
Il fatto che il nuovo co-protagonista maschile sia un certo Cillian Murphy poi...

@Parsifal a quali altri film "analoghi" ti riferisci?

Personalmente mi riferisco a Bird Box e The Silence, entrambi su netflix, il secondo lo ricordo molto poco però.
Tuttavia A Quiet Place lo reputo superiore.

andreverts

Ho visto solo Bird Box e colgo il paragone nei termini dell'inibizione dei sensi (vista), tuttavia secondo me questo non è "tradotto" in scelte registiche che caratterizzano la costruzione stessa del film (mi risponderai "per forza" e hai anche ragione :asd:), per questo anch'io reputo A Quiet Place superiore.

Magari stasera mi guardo il secondo  :gogogo:

andreverts

Visto A Quiet Place II che conferma i cattivi presagi.

Non è un brutto film, per carità, però è privo di quelle scelte registiche personali che caratterizzano il primo, dell'attenzione minuziosa verso i dettagli, del senso di perenne pericolo percepito con la sola emissione di ogni minimo rumore e, appunto, del silenzio.
Quest'ultimo rappresenta il maggiore peccato perché si vede che è un cambiamento autoimposto per accontentare quella fetta di pubblico che "sì però un film muto non si può guardare dai..."; tant'è che anche la bambina sordomuta inspiegabilmente ora sussurra mentre comunica coi gesti.

L'incoerenza rispetto al predecessore si esprime poi in tutti quei piccoli rumori che diventano all'improvviso tollerati: camminare con le scarpe (c'è proprio una scena che mi è rimasta impressa: quando Emmett e la bambina camminano lungo i binari del treno, lui con degli scarponi e lei scalza a martoriarsi i piedi, è un'insensatezza), spostare cose, aprire e chiudere porte, ma soprattutto parlare! A questo punto anche la presenza di un neonato, una variabile incontrollata, viene messa in secondo piano e non sviluppata (peccato).

Entra in gioco anche il tema del cambiamento morale e la regressione delle persone che sopravvivono a un evento apocalittico, ormai sviscerato da film/serie televisive e per me è del tutto superfluo, "ruba" solamente tempo di visione che avrei invece trasferito su approfondimenti più originali.

I mostri auspicavo avessero giovato del successo commerciale, invece continuano a mantenere una realizzazione economica che è solo esaltata dall'aumento di scene d'azione.

Non mi ha proprio convinto, anche l'introduzione del nuovo personaggio è superficiale e appena accennata all'inizio con una scena di "origini" troppo sbrigativa e rapida. La formula vincente era un'altra secondo me, purtroppo la direzione intrapresa lo ha snaturato e, seppur nel complesso salvabile, mi aggrego ai detrattori di questo seguito.

Mystic

hmmmmm..  :sisi:

The Predator franchise returns this summer with brand new prequel movie Prey,


Blasor

10 Cloverfield Lane mi è piaciuto veramente e lo reputo ancora il migliore del Cloverfield franchise.

Del prequel dei Predator non ne sentivo assolutamente la necessità, ma se lo dirige lui sono interessato. Peraltro è ambientato nel 1700.

Parsifal

Citazione di: Mystic il 18 Maggio, 2022, 11:04:34hmmmmm..  :sisi:

The Predator franchise returns this summer with brand new prequel movie Prey,



Mystico dal 5 agosto su disney+  :sisi:

Parsifal



Ultimo film di David Cronenberg, personalmente ho pensato ad un altro suo film, ovvero Existenz.

Blasor

Continuo ad apprezzarlo ma preferivo anche non tornasse sull'horror, in quanto ritengo avesse già detto tutto.
Infatti qui vedo Crash che vuole fare Il demone sotto la pelle tramite Videodrome, tutti fuori tempo massimo. Chissà, proverò.

Mystic

Halloween Ends  :gogogo:

sperando non sia una porcata come quello dell'anno scorso  :sweat: