[LIBRI] Il circolino letterario di Gamers4um

Aperto da Sensei, 31 Marzo, 2006, 20:08:45

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

Turrican3

Letture di questo 2017 (spero di non dimenticare nulla)

- Allegro ma non troppo - con Le leggi fondamentali della stupidità umana, di Carlo Cipolla: a dir poco spassoso! (ed è tutto vero :asd:)

- Il vecchio e il mare, di Hemingway, si legge ed appassiona che è un piacere ed il finale...

- Toccare le nuvole, di Philippe Petit, il racconto della traversata funambolica tra le torri gemelle a New York di cui ho accennato nella discussione sul film The Walk, molto interessante anche come complemento (anche valido per il documentario tratto da questo scritto)

- Neuromante di Gibson, questo è ancora in corso, mi sta lasciando più perplesso del previsto... un po' confusionario e contorto nell'esposizione, mi ci sto perdendo... vedremo.

Sensei

Citazione di: Turrican3 il 11 Agosto, 2017, 19:14:59
Letture di questo 2017 (spero di non dimenticare nulla)

- Allegro ma non troppo - con Le leggi fondamentali della stupidità umana, di Carlo Cipolla: a dir poco spassoso! (ed è tutto vero :asd:)

ero curioso di leggerlo anche io.

ultimamente mi sto dando ad un genere che non avevo mai preso in considerazione e cioé quello poliziesco, grazie ad un amico di San Diego che mi ha consigliato tale Don Winslow...ho letto per ora La pattuglia dell'alba, l'ora dei gentiluomini e il potere del cane.  Si leggono che é un piacere  :sisi:

Turrican3

Vai tranquillo, è un volume microscopico (e, come detto, spassosissimo in entrambe le due parti che lo compongono), si legge in un niente. :sisi:

Sensei

Ho recentemente riletto "Elogio dell'Ozio" di Bertrand Russell, da cui in passato ho preso spunto per fare dei cambi in azienda per provare a migliorare la qualitá di vita e del lavoro dei miei colleghi con ottimi risultati. É una raccolta di saggi quindi puó non piacere peró lo consiglio lo stesso  :sisi:

chicco71

Citazione di: Sensei il 19 Dicembre, 2018, 16:19:11
Ho recentemente riletto "Elogio dell'Ozio" di Bertrand Russell, da cui in passato ho preso spunto per fare dei cambi in azienda per provare a migliorare la qualitá di vita e del lavoro dei miei colleghi con ottimi risultati. É una raccolta di saggi quindi puó non piacere peró lo consiglio lo stesso  :sisi:
grazie... questo voglio proprio leggerlo

Rot!

Citazione di: Sensei il 19 Dicembre, 2018, 16:19:11
Ho recentemente riletto "Elogio dell'Ozio" di Bertrand Russell, da cui in passato ho preso spunto per fare dei cambi in azienda per provare a migliorare la qualitá di vita e del lavoro dei miei colleghi con ottimi risultati. É una raccolta di saggi quindi puó non piacere peró lo consiglio lo stesso  :sisi:

Bene, bene, mi accodo a Chicco, ottimo suggerimento : )
E un grazie anche al Turry, che mi ha fatto (ri)venir voglia di leggere Hemingway

:beer:

Saluti

Turrican3

#21
Citazione di: Sensei il 19 Dicembre, 2018, 16:19:11É una raccolta di saggi quindi puó non piacere peró lo consiglio lo stesso

Ma sai, nel mio caso potrebbe essere paradossalmente (?) un incentivo alla lettura! :D

Citazione di: Rot! il 20 Dicembre, 2018, 08:52:49E un grazie anche al Turry, che mi ha fatto (ri)venir voglia di leggere Hemingway

Eh, devo dire che mi sono un po' arenato per "colpa" di Neuromante (difatti l'ho mollato :bua:) quest'anno per quel che concerne la letteratura diciamo così tradizionale, ma ho compensato alla stragrande con i libri di storia dell'informatica - nello specifico, della mia adorata Commodore - di cui ho parlato nell'area VideoGIOCHI. :gogogo:

Sensei

Citazione di: Turrican3 il 20 Dicembre, 2018, 09:58:21
Ma sai, nel mio caso potrebbe essere paradossalmente (?) un incentivo alla lettura! :D
io ormai sono anni che leggo quasi esclusivamente saggistica  :sisi:
(oltre ai manga  :bua: :bua: :bua:)

Turrican3

'mmazza da quanto tempo non scrivevo in questa discussione. :look: :sweat:

Vabbè, non sono rimasto proprio a digiuno di lettura nel frattempo, ma in questo periodo mi sono buttato su un romanzo/thriller che sto letteralmente divorando: La verità sul caso Harry Quebert.

Sono ben oltre la metà (è un bel tomo :bua:) e per adesso mi sento di consigliarlo alla grandissima! :inlove: :gogogo:

PS: seguirà visione serie televisiva, che spero sia altrettanto meritevole :D

Turrican3

Finito! :o :lol:

Credo sia la prima volta che porto a termine un volume così imponente (quasi 800 pagine) in un arco di tempo così breve.

E che dire del finale, ci ha ficcato colpi di scena che basterebbero per 4 o 5 lungometraggi, incredibile. :D

Spero che la serie televisiva sia all'altezza, vediamo un po'...

andreverts

Riesumo il circolo siccome, tra le tante (troppe) portate della mia dieta mediale, cerco sempre di infilarci almeno un libro.

Ma, come se non bastasse, da qualche tempo ho deciso di leggere in inglese, il ché rallenta abbastanza il mio ritmo, tant'è che la media di uno al mese è andata a farsi benedire  :asd:

Ora come ora sto finendo Kingdom Hearts re: coded perché sto collezionando tutti i romanzi della saga (sono ancora in alto mare), un bel metodo per fare ripasso visto che offrono un punto di vista più introspettivo rispettivo ai videogiochi (anche se a scapito di qualche porzione di storia comunque di contorno). Questo può essere utile soprattutto perché il "film" incluso nelle collezioni è superficiale e tralascia vari aspetti per concentrarsi sulle vicende strettamente necessarie (non mi è mai piaciuto) e il gioco...beh non è di certo memorabile  :sweat:

Turrican3

Bella lì!

La lettura in lingua è decisamente impegnativa per quanto mi riguarda, specie quando esco dal seminato (libri tecnici) e mi butto sulla narrativa più o meno generica.

Di recente mi sono cimentato con il libro di Snowden e con l'autobiografia di John Taylor dei Duran Duran. In entrambi i casi ho seguito il filo, anche grazie al contesto, ma al contrario dei citati volumi tecnici la percentuale di passaggi che non ho compreso appieno è risultata nettamente superiore. Vuoi per il vocabolario, vuoi per le frasi idiomatiche e affini, ma così è, poco da fare.

Blasor

I romanzi di Kingdom Hearts ci ho pensato, ma ho sempre avuto paura di farmi ri-prendere in giro da quella soap opera. Molto bella l'edizione collector di tutti i libri.



https://www.amazon.co.uk/Kingdom-Hearts-Complete-Novel-Collectors/dp/1975333322/ref=sr_1_1

O meglio, del librozzo che contiene tutte le storie. Posso solo immaginare il peso.



Per il resto ho una gran bella pila di libri che mi guarda minacciosa. Fortuna arriva l'estate :asd:

Ultimamente ho letto Finché il caffè è caldo.

CitazioneECCO LE 5 REGOLE DA SEGUIRE:
1. Sei in una caffetteria speciale. C'è un unico tavolino e aspetta solo te.
2. Siediti e attendi che il caffè ti venga servito.
3. Tieniti pronto a rivivere un momento importante della tua vita.
4. Mentre lo fai ricordati di gustare il caffè a piccoli sorsi.
5. Non dimenticarti la regola fondamentale: non lasciare per alcuna ragione che il caffè si raffreddi.

Piuttosto mainstream, non gli davo una lira, invece è carino davvero. Forse troppo corto, c'era tanto ma tanto da approfondire e per fortuna ci sono i seguiti. Bella la trovata, carini gli incroci, sensibile ma non stucchevole.
Ho già comprato il secondo, devo ancora comprare il terzo.

andreverts

Citazione di: Blasor il 14 Maggio, 2022, 13:48:54I romanzi di Kingdom Hearts ci ho pensato, ma ho sempre avuto paura di farmi ri-prendere in giro da quella soap opera. Molto bella l'edizione collector di tutti i libri.



https://www.amazon.co.uk/Kingdom-Hearts-Complete-Novel-Collectors/dp/1975333322/ref=sr_1_1

O meglio, del librozzo che contiene tutte le storie. Posso solo immaginare il peso.

Peccato che abbia già da tempo alcuni romanzi sfalsati (non sto seguendo un particolare ordine) e mi dispiacerebbe ricomprarli, sennò ci avrei fatto un pensiero...in ogni caso la saga è tutt'altro che finita, quindi questa è una raccolta "parzialmente definitiva". Comunque, per l'impostazione di queste storie, secondo me sono più fruibili tramite il manga (altra collezione "aperta" e da completare  :asd:).
Il fatto che la trama nel corpo del racconto tenda alla verticalizzazione provoca stanchezza alla lettura ancor di più che nel videogioco perché i capitoli rappresentano spesso delle storie a sé; il rovescio della medaglia è che ne risalta la morale ed è interessante notare il filo conduttore nell'evoluzione della vicenda e crescita del protagonista.